“Non sono razzista ma..”: di Salvini e altre merde

Possiamo dirci che chi utilizza l’espressione ”razzismo al contrario” è profondamente razzista perché ritiene che si possa essere razzisti solo verso qualcuno che è inferiore e ritenendo che qualcuno possa essere inferiore, e ritenendosi superiore, quando si sente discriminato parla di “razzismo al contrario”?

Spiacente, non esiste il razzismo al contrario, come non esiste alcuna ragione per discriminare qualcuno che non sia razzismo.

“Non sono razzista ma..” no, sei un razzista, un coglione, un ignorante e pure un ipocrita.

Tu e ‘sta stampa becera che ti viene appresso, che ti fa le interviste, che prova a spiegare le tue ragioni. Le tue ragioni fanno cacare: sei un razzista e basta. E non smetti di esserlo se ti dà spazio gente che pur di accaparrarsi un clic in più su venderebbe l’anima santa (viva) della mamma.

Alimentare le polemiche con la scusa di alimentare il dibattito, in nome della puttanata per cui “non sono d’accordo con te ma sei libero di dire tutte le stronzate che vuoi”.

No. Non lo sei. Nessuno dovrebbe essere libero di dire stronzate.

Nessuno dovrebbe essere libero di discriminare, sfruttare, emarginare.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Sproloqui e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a “Non sono razzista ma..”: di Salvini e altre merde

  1. manomission ha detto:

    Come darti torto..segui il mio blog sulla manomissione delle parole!

    Mi piace

  2. Salvatore ha detto:

    Condivido e aggiungo un concetto: a me non piace l’espressione “tu non sembri napoletano perché …”
    Non è colpa mia se tu hai dei pregiudizi razziali nei miei confronti (e in quelli di tanti altri come me), e poi te ne esci con questa frase come se vedessi in me un’eccezione: il problema sta nella tua testa, e cerchi di scaricarli sugli altri pur di non ammettere che hai torto marcio e che sei razzista.

    Mi piace

  3. gabrieledesimone ha detto:

    L’ha ribloggato su gabrieledesimonee ha commentato:
    Alimentare le polemiche con la scusa di alimentare il dibattito, in nome della puttanata per cui “non sono d’accordo con te ma sei libero di dire tutte le stronzate che vuoi”.

    No. Non lo sei. Nessuno dovrebbe essere libero di dire stronzate.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...