Ieri era l’anniversario della morte di Ciro Esposito, e io non potevo non scriverne.

ciro-esposito-d-amore-non-si-muoreIeri era l’anniversario della morte di Ciro Esposito, e io non potevo non scriverne.

Quando hanno sparato a Ciro io ero in una di quelle dimensioni spazio-temporali del paradosso, che sembrano durare un’infinità di tempo ma durano pochi giorni, e che sono dense di significati proprio che, guardati da fuori, perdono ogni valore. Erano gli ultimi giorni di vita di una persona a me cara e in quella lunghissima breve veglia tutto il mondo lo guardavamo come da una finestra chiusa: percepivamo quello che stava accadendo ma in maniera stranita. Non ci apparteneva.

Forse è proprio per questa ragione che ho un ricordo nitido di tutto quello che accadde: lo guardavo dall’esterno e lo annotavo, perché mi faceva stare meglio. Conservo un diario di quel periodo di cui una pagina parla proprio di Ciro, con una dovizia di particolari che, a un anno di distanza, non potrei avere.

Quando lui morì però era diverso: la lucidità era stata ritrovata e quello strano susseguirsi di eventi che aveva animato la prima settimana di maggio non era più soltanto un fenomeno da osservare ma un’ingiustizia chiara, riconosciuta. Enorme. Riflettevo sulla cosa e mi sembrava sempre più assurda e, dentro questa bolla di sapone fatta di speculazioni e ragionamenti, senza accorgermene, mossi i pochi passi che mi portarono da casa mia a quella che allora era “Piazza Grandi Eventi” e che ora è Piazza Ciro Esposito. Quel funerale è stata una delle esperienze più intense della mia vita, e come tutte le esperienze mi ha lasciato qualcosa. Una visione, una lente nuova da cui guardare certi fenomeni.

È questo che ieri ho provato a scrivere per Fanpage, per dire che pure se è passato un anno non è cambiato quasi niente.

Buona lettura.

http://napoli.fanpage.it/un-anno-fa-moriva-ciro-esposito-e-quasi-nessuno-ha-capito-niente/

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in blog e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...