Archivi categoria: blog

Balene blues

Oh comunque io conosco una versione diversa di Balena Blu. E’ un fatto un po’ più lungo di 50 giorni, però funziona assai. Devo dire, non sempre finisce con la morte dei protagonisti, però sul tema dell’annichilimento e dell’induzione alla … Continua a leggere

Pubblicato in blog | 1 commento

Niente da dire su oggi?

Possibile che in questo paese non esista un editoriale che sia uno di una penna che sia una che si degni di dire “oh, quello che è accaduto oggi è inammissibile”? Possibile che tra le notizie di Repubblica ci sia … Continua a leggere

Pubblicato in blog | 4 commenti

Gestire le assenze

Il dolore è un fatto fisico. Il dolore vero è una cosa che ti senti, che fisicamente ti pesa sulla bocca dello stomaco, una specie di presenza evanescente materialmente collocata al centro del tuo petto che preme in tutte le … Continua a leggere

Pubblicato in blog | 2 commenti

Sceneggiate, capére e antagonisti

Io non faccio la giornalista, tutt’al più mi ritrovo ogni tanto a fare l’opinionista non richiesta in uno spazio virtuale che, sempre ogni tanto, gode di un discreto successo. Ciò non toglie che io non sia una giornalista e quindi … Continua a leggere

Pubblicato in blog | Lascia un commento

Io sono napoletana, e sono molto arrabbiata, ma il signor Petralito non parla a nome mio.

Le immagini della nube tossica che sta abbracciando i cieli di Napoli sono impressionanti. Da un campo rom a Casalnuovo, cittadina della provincia, è stato appiccato un incendio che ancora infuria, in questo momento, per la vastità delle proporzioni e … Continua a leggere

Pubblicato in blog | Contrassegnato , , , , , , | 3 commenti

Un’altra storia dalle saittelle

L’altra sera eravamo a Piazza Bellini a guardare scorrere lente le ore afose che caratterizzano la laconica estate napoletana. Non facevamo niente di che, seduti intorno al solito tavolino tondo di Peppe chiacchieravamo protraendo quello che era partito come un … Continua a leggere

Pubblicato in blog | 5 commenti

Le domeniche a Via Po

Sono le quattro del pomeriggio di domenica. Sono in sede attaccata a questo computer che è diventata una mia appendice da inizio marzo e tendenzialmente lo resterà fino a fine mese. Mi fanno male le gambe, le spalle, la schiena … Continua a leggere

Pubblicato in blog, Sproloqui | Contrassegnato , , | 1 commento